Le vetrate – I colori di Dio

Breve relazione esplicativa

 Vetrate centrali abside

             La vetrata centrale e le quattro laterali si “leggono” in un unico colpo d’occhio come in un grande trompe-l’oeil. Viene descritta dai colori l’opera della creazione-redenzione-ricapitolazione atto con cui Dio “fa la pace” con le sue creature.

Il fedele entrando in chiesa è come immerso nel cielo, casa di Dio, che dal nulla crea gli elementi e genera la luce e ogni cosa che vediamo. Contempla, come in un grande planetario, il cielo da cui tutto proviene e verso cui tutto è orientato. Centro e cuore di questo Mistero (così come delle vetrate) è il Cristo unito alla Vergine Maria qui rappresentati nella vetrata centrale dalla mandorla luminosa e dalla croce gloriosa. Un arcobaleno (in alto) che congiunge lo spazio da un capo all’altro della vetrata. Al di sotto una mandorla luminosa (Maria) entro cui giace, quasi custodita, una croce (il Cristo). La luna sotto i suoi piedi e le dodici stelle sul capo evocano chiaramente il testo dell’Apocalisse. La Creazione, infangata dal peccato (qui rappresentato dallo sfondo rosso alla base delle vetrate) viene ri-creata dalla redenzione; la croce, che abbraccia l’universo quale vessillo di gloria.

Una scena di grande impatto cromatico-simbolico per l’evocazione antico-testamentaria dell’arcobaleno (appena accennato) e per ciò che esso rappresenta; per l’evento salvifico compiutosi ieri attraverso la croce, mistero di ri-creazione; per la ripresentazione cristico-sacramentale della Pasqua di Gesù e della Chiesa nell’oggi della liturgia, momento ultimo della storia della salvezza.

Vetrate laterali dx (cappella del fonte battesimale)

          Sempre  nel contesto cromatico simbolico precedente si raffigurano i due elementi fondamentali del battesimo: l’acqua del lavacro (in basso) e il fuoco dello Spirito (al centro).

L’icona biblica di riferimento è costituita proprio dal racconto del Battesimo di Gesù nelle versioni di Matteo e di Luca. Cfr. il chiaro riferimento al battesimo “in Spirito Santo e fuoco” (Lc 3,16)

 Vetrate laterali sx (cappella della celebrazione eucaristica nei giorni feriali)

          In queste tre vetrate si raffigura il mistero della croce di Cristo dalle cui piaghe “noi siamo stati guariti” (1 Pt 2,25) e da cui nascono, secondo l’insegnamento dei Padri, tutti i sacramenti: primo tra essi quello dell’Eucaristia. Distinguiamo in alto, al centro e in basso delle tre asole dei colpi di colore rosso che ci rimandano proprio a queste realtà: le mani (in alto a dx e sx), il costato (al centro), i piedi (in basso al centro).

Le altre vetrate più piccole continuano idealmente, con colpi di colore, la descrizione indicata in precedenza.

I colori di Dio (inaugurazione)               

            Sabato 4 maggio 2014, si è svolta presso la Parrocchia Madonna della Pace, la cerimonia di presentazione Teologico-Artistica delle vetrate, con gli interventi di: Mons. Domenico AMATO, Vicario Generale della Diocesi, M° Ernesto LAMAGNA, progettista di Roma e M° Albano POLI, Vetreria Artistica “PROGETTO ARTE POLI”, di Verona.

Domenica 5 maggio 2014, celebrazione dell’Eucarestia e benedizione delle vetrate, presieduta da S.E. Rev.ma Mons. Luigi MARTELLA, Vescovo diocesano.

Vetrata centrale Vetrate laterali dx   

 

 

 

 

 

 

 

 

Vetrata laterale sx

vetrata laterale

 

 

Condividi

amministratore

Questa è la descrizione dell'Amministratore del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *