Indignazione – Vangelo e Vita

Vedendo la loro fede, disse: «Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?».

Lc 5,17-26
qui il testo: bit.ly/36NKbGv

INDIGNAZIONE
C’è tanta folla che discute con Gesù e chi gli è seduto intorno fa da barriera a chi ha bisogno di incontrarLo veramente come quel paralitico. Fortunatamente il malcapitato ha amici creativi che con una manovra abbastanza spericolata lo calano dal tetto.
È proprio vedendo la loro audacia che Gesù interrompe la discussione e fa ciò che lo caratterizza principalmente: perdona e guarisce.
Questo perdono donato, invece di suscitare gratitudine in coloro che fino a un minuto prima discutevano con Lui, provoca indignazione.
Quando si incontrano credenti che si indignano per l’eccessivo perdono, bisogna ricordare loro che se Cristo non agisse con questa “smisuratezza”, nessuno potrebbe davvero varcare la porta del Paradiso.
Il perdono non è dire “non fa nulla, non importa”, ma è ridare a una persona la possibilità di poter tornare a camminare con le proprie gambe. E’ permettergli di tornare a camminare verso ciò che, proprio perché libero, può nuovamente scegliere o rifiutare.

“Liberami, Signore, dalla tentazione di scandalizzarmi del tuo perdono e della tua misericordia, che sono il balsamo per ogni ferita.”

don Nino Prisciandaro

amministratore

Questa è la descrizione dell'Amministratore del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *