La vita giocatevela bene

L’azione Cattolica diocesana è impegnata alla promozione della legge popolare per il gioco d’azzardo. Con il motto “ La vita giocatevela bene” iIl settore adulti dell’Azione cattolica sabato 8 marzo ha promosso un incontro dibattito sul tema invitando per l’occasione l’avv. Angelo Sallustio.

Nell’incontro, dove erano presenti numerose persone, ha preso la parola il responsabile del settore adulti Nico de Gennaro, che avvalendosi di una presentazione della Dott.ssa Maria Grazia Sasso, ha presentato i dati del gioco d’azzardo illustrando la situazione sul territorio di Molfetta – Giovinazzo – Ruvo di Puglia e Terlizzi. Impressionante è stata la slide nella quale è stato evidenziato l’aumento della spesa di VLT/Slot: +132,8% da gennaio 2009 (64,7 ml/g) a gennaio 2012 (150,6 ml/g). Altro dato allarmante è quello derivante dall’indagine conoscitiva del telefono azzurro che evidenzia il coinvolgimento al GAP dei ragazzi al di sotto dei 18 anni (il gioco è proibito ai minori di 18 anni). In particolare il 7,8% bambini tra i 7 e gli 11 anni dichiarano di aver giocato con videopoker, il  6,9% bambini tra i 7 e gli 11 anni dichiarano di aver giocato con slot machine.

La Puglia, nel 2013 ospita il 9,6% di tutte le sale giochi italiane, per un totale di 794 esercizi, sempre nel 2013 nella diocesi vi sono state 9 chiusure di esercizi con VLT/SLOT, mentre per gli esercizi di scommesse sportive vi è stato un incremento di 9 esercizi nel 2013.

Il secondo intervento è stato condotto dall’avv. Angelo Sallustio che, in maniera brillante, ha spiegato ai presenti subito gli obiettivi della legge:

  •   Tutela della salute degli individui
  •   Recupero dei finanziamenti necessari per cure, prevenzione e ricerca sul gioco d’azzardo patologico
  •   Poteri ai Comuni
  •   Contrasto reale alle illegalità, tracciabilità dei flussi finanziari
  •   Identificazione dei luoghi del gioco e caratteristiche

soffermandosi, quindi, su tutti e 5 gli obiettivi.

Sulla tutela della salute degli individui:

  •   Le persone più fragili vengono protette
  •   Ai minorenni viene impedito di giocare
  •   La pubblicità è fortemente regolata
  •   I giocatori  patologici vengono curati  su tutto il territorio nazionale
  •   Si avviano attività di ricerca e monitoraggio sulle forme da GAP in Italia
  •   Si  riorganizza l’Osservatorio  nazionale sulle dipendenze da gioco d’azzardo

Sul recupero dei finanziamenti per cure, prevenzione e ricerca sul giocoi d’azzardo patologico:

  •   Istituzione Fondo per la prevenzione, cura e riabilitazione del GAP
  •   Avvio attività di ricerca e monitoraggio sulle forme da GAP
  •   Finanziamento  dell’Osservatorio sulle dipendenze del gioco d’azzardo

Sui poteri ai comuni:

  •   Il sindaco rilascia l’autorizzazione per l’apertura di sale da gioco
  •   Rispetto per la pianificazione territoriale degli enti locali
  •   Il sindaco individua orari di esercizio e localizzazione dell’attività
  •   Rispetto di distanze minime
  •   Facoltà di introdurre limitazioni agli orari di esercizi o alla localizzazione

Sul contrasto reale alle illegalità, tracciabilità dei flussi finanziari:

  •   Applicazione normativa antimafia e misure di prevenzione di cui al D lgs. 6.09.2011 n. 159
  •   Individuazione soggetti esclusi
  •   Estensioni dell’esclusione
  •   Obbligo di dichiarare l’identità dei titolari effettivi
  •   Utilizzo di conti correnti dedicati
  •   Identificazione degli operatori esercenti attività
  •   Identificazione dei clienti

Sul Contrasto reale alle illegalità, tracciabilità dei flussi finanziari:

  •   Esclusioni
  •   Istituzione di registri informatici
  •   Ridefinizione delle competenze dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli

Sulla Identificazione dei luoghi del gioco e caratteristiche:

  •   Limitazioni per le nuove sale gioco
  •   Albo giocatori autoesclusi
  •   Divieto di  installare apparecchi per il gioco nelle aree per fumatori
  •   Obbligo per personale  operante nelle sale di frequentare  corsi ASL
  •   Test verifica  autovalutazione  rischio dipendenza
  •   Regolamentazione tempo minimo  del game, costo e vincita
  •   Periodo transitorio e moratoria

La serata si è conclusa con l’invito a firmare la petizione, informando i presenti sulle modalità che l’Azione Cattolica parrocchiale aveva predisposto.

 

 

 

Azione Cattolica Sant'Achille

Questa è la descrizione dell'Azione Cattolica.

Potrebbero interessarti anche...