Cuore indurito – Vangelo e Vita

Gesù entrò di nuovo nella sinagoga. Vi era lì un uomo che aveva una mano paralizzata, e stavano a vedere se lo guariva in giorno di sabato, per accusarlo.

Mc 3,1-6
qui il testo: bit.ly/3nT9wnA

CUORE INDURITO
La pagina di oggi è ancora più pesante di quella di ieri: non si tratta più di raccogliere spighe, ma addirittura di guarire un uomo in giorno di sabato.
Gesù invita l’uomo con la mano paralizzata a mettersi in mezzo alla sinagoga. Perché lo fa? Forse affinché ognuno dei presenti si riveda in lui ed ognuno veda, nella mano paralizzata, il suo cuore indurito e paralizzato.
Dove il cuore è indurito si respira solamente odore di morte.
La durezza del cuore è l’intolleranza. La durezza del cuore è l’indifferenza nei confronti di chi soffre. La durezza del cuore è essere impassibili davanti al bene: non riconoscere chi ci ama. La durezza del cuore è quella che crediamo necessaria, purtroppo, per dirci forti.
Ma la vita trionfa solo quando il cuore non è indurito…
E’ strano vedere Gesù indignato in un Vangelo. Ma il fatto è che Lui ha creato il nostro cuore, sa per cosa è fatto, e vederlo così freddo e indurito è un piccolo grande tradimento al suo progetto di amore che ha su ognuno di noi.

“Ascoltate oggi la voce del Signore, non indurite il vostro cuore.” (Sal 94)

don Nino Prisciandaro

amministratore

Questa è la descrizione dell'Amministratore del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *