Chinarsi, la spiritualità del servizio

don Vito Piccinonna

Mercoledì  27 Febbraio si è svolto il scorso il secondo appuntamento del percorso comunitario di educazione alla carità che prende spunto dalla lettera pastorale del nostro Vescovo. La riflessione è stata guidata da don Vito Picinonna, Direttore della Caritas di Bari e assistente spirituale della Comunità terapeutica “Lorusso Cipparoli” a Santo Spirito, che ci ha parlato della spiritualità del servizio caritativo, sviluppando in due direzioni il suo pensiero:

  • carità come prendersi cura di sé
  • la spiritualità come fonte della carità.

Don Vito nella sua esposizione, appassionante e coinvolgente, ha voluto evidenziare come spesso si confonde la carità con i meri gesti di elemosina e assistenza ai poveri o occuparsi di loro come atto di autocompiacimento e gloria di sè. Gesti sicuramente molto umani ma non sempre cristiani.

ll primo povero di cui aver cura e da amare siamo noi stessi.  Della propria povertà non bisogna vergognarsi, ma affidarla a Cristo perché non diventi miseria e si trasformi in ricchezza e dono per gli altri.

Tavola della eucarestia

La carità, cristianamente intesa, scaturisce dal nutrimento alla tavola dell’Eucarestia e dai sacramenti: senza queste sorgenti non può esserci vero e disinteressato dono di sè perchè dopo qualche tempo tutto svanisce e finisce. Come un albero in preda ad un forte vento, il suo punto di forza non sono le foglie ma le sue radici!

Don Vito ci ha rivolto parole forti ed incisive che non dimenticheremo facilmente.

La prima forma di carità è far bene quello a cui siamo chiamati quotidianamente senza indolenza e con competenza, mettendo da parte il nostro egoismo ed egocentrismo per andare verso l’altro.

Don Vito ha donato una sana inquietudine che serve per rivedere un po’ le priorità della propria vita, ed un invito ad accorgersi dell’altro perchè un altro male che ci attanaglia è la solitudine e, come spesso ricorda Papa Francesco, l’indifferenza. Che nessuno sia più solo!

Arrivederci a mercoledì 4 marzo alle ore 19.30 per l’ultimo incontro con la prof.ssa Rosa Serrone che parlerà delle risposte della comunità cristiana rispetto ai problemi dei poveri.

Sciancalepore Filomena

amministratore

Questa è la descrizione dell'Amministratore del sito.

Ti potrebbe interessare anche...