Prima domenica di Avvento

Dal vangelo secondo Matteo
avvento_1In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Come furono i giorni di Noè, così sarà la venuta del Figlio dell’uomo. Infatti, come nei giorni che precedettero il diluvio mangiavano e bevevano, prendevano moglie e prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca, e non si accorsero di nulla finché venne il diluvio e travolse tutti: così sarà anche la venuta del Figlio dell’uomo. Allora due uomini saranno nel campo: uno verrà portato via e l’altro lasciato. Due donne macineranno alla mola: una verrà portata via e l’altra lasciata.
Vegliate dunque, perché non sapete in quale giorno il Signore vostro verrà. Cercate di capire questo: se il padrone di casa sapesse a quale ora della notte viene il ladro, veglierebbe e non si lascerebbe scassinare la casa. Perciò anche voi tenetevi pronti perché, nell’ora che non immaginate, viene il Figlio dell’uomo».

 

Commento (Giovani di Parola)

Questo brano racconta il motivo per il quale sono così affezionato al concetto di cuore come casa. Il punto fondamentale è che quando Lui irromperà nella nostra vita, non starà a bussare, quando arriverà a prenderci per portarci alla salvezza, non avremo il tempo di prepararci. Quanto è bello quando un amico improvvisamente piomba a casa nostra? Vuol dire che nel bisogno, nel dolore o nella gioia piena, ha scelto noi. E non è ancora più bello quando trova bellezza nel nostro arredamento? In questo periodo tanti fratelli bussano alle nostre porte dopo aver lasciato le loro. Il nostro cuore è pronto?

mm

amministratore

Questa è la descrizione dell'Amministratore del sito.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *