Una pietra d’inciampo presso il Santuario “Madonna delle Grazie” in Memoria di don Tonino Bello

“L’ultimo sguardo” è il titolo della targa che ieri, in occasione della Festa della Madonna delle Grazie, è stata apposta presso il Santuario.

La targa, benedetta da S.E. Mons. Domenico Cornacchia successivamente alla Celebrazione Eucaristica presieduta insieme a don Gianni Rafanelli, è posta su una pietra d’inciampo all’esterno del Santuario. Essa presenta stampato un codice (qrcode) che rimanda ad un brevissimo filmato in cui il fratello Marcello Bello testimonia l’ultimo sguardo di don Tonino Bello rivolto alla riproduzione dell’affresco della Madonna delle Grazie in Ruvo di Puglia, prima della sua morte il 20 aprile 1993.

Questa pietra d’inciampo – afferma Luigi Sparapano, direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della diocesi – assieme a quella posta all’esterno del salone della parrocchia Santa Famiglia in Ruvo di Puglia in ricordo dell’impegno per gli immigrati, è una memoria ma vuole essere un memoriale, un punto in cui il ricordo di don Tonino Bello non sia fine a se stesso ma sia uno stimolo di cambiamento nella vita di ciascuno di noi.

Questa pietra, ha augurato S.E. Mons. Domenico Cornacchia, più che d’inciampo, sia per tutti noi una blocco di partenza che ci dia la spinta di correre verso il Signore.