Festa di San Giuseppe: la comunità prega per i papà e gli artigiani attraverso la celebrazione in streaming

Il 19 sangiuseppeMarzo si celebra la figura di San Giuseppe di Nazareth che, secondo la tradizione dei Vangeli di Matteo e Luca, come Maria, era discendente della Casa di Davide e di stirpe regale. Una nobiltà nominale, tuttavia, perché la vita lo costrinse a fare l’artigiano del paese, a darsi da fare nella nobile arte della lavorazione del legno.

San Giuseppe fu lo sposo di Maria, il capo della “Sacra Famiglia” nella quale, per opera dello Spirito Santo, nacque Gesù. Orientando la propria vita sulla traccia di alcuni sogni, nei quali gli angeli gli recavano i messaggi del Signore, egli incarnò un modello di paternità esemplare.

La sua accettazione di Maria come sposa, incinta, anche se era ben consapevole di non aver avuto rapporti con lei e l’accettazione degli inizi dei misteri dell’umana salvezza, ne fanno un personaggio di primo piano nella vita cristiana. A tal proposito, nel documento della congregazione per il Culto Divino, che ha inserito la sua menzione nel canone della Messa, si legge: “Mediante la cura paterna di Gesù, San Giuseppe di Nazareth, posto a caso della Famiglia del Signore, adempì copiosamente la missione ricevuta dalla grazia nell’economia della salvezza“.

Per queste ragioni, San Giuseppe è considerato patrono dei papà ma anche dei falegnami, ebanisti, carpentieri, senzatetto e persino dei Monti di Pietà e relativi prestiti su pegno.

Nel Vangelo Gesù è chiamato “il figlio del carpentiere”. Ricordare il Santo in questo giorno e in questo tempo che stiamo vivendo, colpito dal virus Covid-19 che sta mettendo a dura prova il lavoro degli artigiani anche del territorio parrocchiale, significa per la Chiesa riconoscere la dignità del lavoro umano e farsi prossima alle sofferenze di tutti i lavoratori.

Pertanto, nella giornata di domani, attraverso la Celebrazione Eucaristica che sarà trasmessa in streaming alle ore 17:30, si invita la comunità di San Giacomo Apostolo a celebrare San Giuseppe e a chiedere la sua benedizione per tutti i papà, artigiani e lavoratori.