Visita pastorale, una introduzione sul giornale parrocchiale ComUnione

Download post in pdf

ComUnione_febbraio2020Primo piano del numero di febbraio del giornale parrocchiale ComUnione dedicato alla Visita Pastorale del Vescovo, Mons. Domenico Cornacchia. Marcello la Forgia, vicepresidente del Consiglio Pastorale parrocchiale evidenzia tutti i significati di questo evento: «“La visita pastorale è una delle forme con cui il vescovo mantiene contatti personali con il clero e con gli altri membri del Popolo di Dio. È occasione per ravvivare le energie degli operai evangelici, lodarli, incoraggiarli e consolarli: è anche l’occasione per richiamare tutti i fedeli al rinnovamento della propria vita cristiana e ad un’azione apostolica più intensa” – scrive La Forgia -. Queste poche righe tratte dal Direttorio per i Vescovi “Apostolorum Successores” (n. 221) esprimono in modo efficace il significato della visita pastorale del Vescovo in una comunità parrocchiale. Anzi, allo stesso tempo, “la visita gli consente di valutare l’efficienza delle strutture e degli strumenti destinati al servizio pastorale, rendendosi conto delle circostanze e difficoltà del lavoro di evangelizzazione, per poter determinare meglio le priorità e i mezzi della pastorale organica”».

Il numero di febbraio del giornale parrocchiale non è solo dedicato alla Visita pastorale, ma riporta anche una intervista al neoeletto presidente di Azione Cattolica parrocchiale, Mirko Sabato, e il secondo articolo della Rubrica «Parrocchia e…», che si focalizza sul tema «Parrocchia e … famiglia». «La parrocchia diventa “una famiglia di famiglie” nella quale le famiglie sono cellule vive che compongono la comunità. Ciò comporta la necessità di riconoscere alla famiglia  una dimensione “ecclesiale” di essere cioè “segno e strumento di salvezza”, ma anche di dare alla Parrocchia una dimensione familiare – scrive Antonella Mancini, autrice dell’articolo -. Pertanto, la parrocchia adotterà lo stile familiare, privilegiando l’attenzione alle persone, la comunicazione reciproca, le relazioni interpersonali. Occorre valorizzare la famiglia in quegli ambiti pastorali che le sono più congeniali: la promozione della vita, l’educazione delle giovani generazioni, l’aiuto alle famiglie in difficoltà, l’accompagnamento dei fidanzati e delle giovani coppie, ecc.».

Come sempre, il giornale si conclude con la Rubrica Liturgica, curata da Gaetano la Martire, che si focalizza sul Sacramento della Confessione.

Infine, oltre alle intenzioni del mese, l’agenda parrocchiale chiude questo secondo numero del giornale, con tutti gli appuntamento di febbraio, compresa la Visita Pastorale, per la quale pubblicheremo nei prossimi giorni ulteriori aggiornamenti.

Il giornale parrocchiale può essere scaricato in pdf (premi il tasto sotto) o ritirato in Parrocchia.

Puoi anche leggere ...

Per inviare un commento, completa il seguente form

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori devono essere compilati

X