Visita pastorale, attese e significati

Download post in pdf

8 dicembre 2017 - foto Parrocchia - visita Vescovo (32)«La visita pastorale è una delle forme con cui il vescovo mantiene contatti personali con il clero e con gli altri membri del Popolo di Dio. È occasione per ravvivare le energie degli operai evangelici, lodarli, incoraggiarli e consolarli: è anche l’occasione per richiamare tutti i fedeli al rinnovamento della propria vita cristiana e ad un’azione apostolica più intensa». Queste poche righe tratte dal Direttorio per i Vescovi “Apostolorum Successores” (n. 221) esprimono in modo efficace il significato della visita pastorale del Vescovo in una comunità parrocchiale. Allo stesso tempo, «la visita gli consente di valutare l’efficienza delle strutture e degli strumenti destinati al servizio pastorale, rendendosi conto delle circostanze e difficoltà del lavoro di evangelizzazione, per poter determinare meglio le priorità e i mezzi della pastorale organica» (“Apostolorum Successores”, n. 221).

La comunità parrocchiale di San Bernardino vivrà la visita pastorale del Vescovo, Mons. Domenico Cornacchia, da giovedì 13 febbraio a lunedì 17 febbraio 2020. In basso, trovate il manifesto dell’evento, ma è importante soffermarsi ancora una volta sul significato di questo straordinario evento.

Se la visita pastorale è un’azione apostolica che il Vescovo compie animato da carità pastorale quale principio e fondamento visibile dell’unità nella Chiesa particolare, per la nostra comunità parrocchiale è un evento di grazia che riflette in qualche misura quella specialissima visita con la quale il «supremo pastore» (1Pt 5,4) e «guardiano delle nostre anime» (cf. 1Pt 2,25), Gesù Cristo, ha visitato e redento il suo popolo (cf. Lc 1,68). Il riferimento al Direttorio ci permette, dunque, di poter fare qualche sottolineatura che può essere utile per la meditazione e la preghiera in attesa della venuta del Vescovo. Il Vescovo non è un ispettore amministrativo o un controllore burocratico: è un pastore che svolge un’azione apostolica. Attraverso la persona e l’azione del Vescovo è Gesù stesso che realizza la sua presenza di salvezza e di misericordia nella Chiesa.

Non dimentichiamo che, come successore degli Apostoli, il Vescovo assicura alla Chiesa il carattere della apostolicità, con la responsabilità di custodire e trasmettere la Sacra Scrittura e la Tradizione e di alimentare la virtù della carità affinché la Chiesa sia casa e scuola di comunione: «Pascete il gregge di Dio che vi è affidato non per forza, ma volentieri, non per vile interesse ma di buon animo, non spadroneggiando sulle persone a voi affidate ma facendosi modelli del gregge» (1Pt 5,2-3). Il Direttorio si sofferma anche su un’altra caratteristica: è dovere del Vescovo «mantenere contatti personali» con il clero, i religiosi e le religiose e i fedeli laici dentro quegli ambiti territoriali in cui sono inscritte le comunità parrocchiali. Quindi, il contatto personale ha una significativa importanza se è nobilitato da un preciso obiettivo: «ravvivare le energie degli operai evangelici e richiamare tutti i fedeli al rinnovamento della propria vita cristiana e ad un’azione apostolica più intensa». Insomma, contatti finalizzati a confermare, sostenere e stimolare la fede, la testimonianza e l’impegno di evangelizzazione di ogni battezzato e di tutta la comunità cristiana.

Facendo tesoro di queste considerazioni, la nostra comunità parrocchiale si prepara ad accogliere il Vescovo quale inviato di Cristo stesso, impegnandosi a pregare, ancora di più, per il suo Pastore perché sia instancabile nel coltivare con dedizione lo spirito della carità e della comunione con e tra i presbiteri, con e tra i diaconi, con e tra i religiosi e le religiose, con e tra i componenti del popolo di Dio.

Marcello la Forgia (Vicepresidente del Consiglio Pastorale)

manifesto visita pastorale parrocchia san bernardino mons. domenico cornacchia 2020

Puoi anche leggere ...

Per inviare un commento, completa il seguente form

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori devono essere compilati

X