Solennità della “Médonne du tremelizze”, la comunità parrocchiale saluta la Madre Celeste

Download post in pdf

Ogni 11 maggio la Città di Molfetta celebra la sua Patrona con il titolo di “Medonne du Tremelizze” (Madonna del Terremoto), memoria che ricorda il miracolo dell’11 maggio 1560 quando, grazie all’intercessione della Beata Vergine Maria regina dei Martiri, Molfetta fu risparmiata dal terribile terremoto che colpì duramente tutte le Città viciniore (ad esempio, a Barletta e Bisceglie ingenti furono i danni, con un un gran numero di vittime). Secondo le fonti storiche, i molfettesi, con l’allora Vescovo Mons. Nicola Maiorano, si diressero verso il Santuario della Madonna dei Martiri, invocando la potente intercessione e protezione della Madre Celeste: dal 1560, ogni anno, Molfetta festeggia questa ricorrenza storica. In particolare, la Sacra Icona della Madonna dei Martiri ogni anno si reca peregrina in una comunità parrocchiale e, quest’anno, è stata la comunità della Parrocchia San Bernardino ad aver il privilegio di poterla ospitare nella sua Chiesa.

Numerose sono state le attività svolte, intrise di preghiera e meditazione: una vera e propria missione popolare nel territorio parrocchiale, con due fiaccolate e due Sante Messe celebrate in due punti nevralgici del medesimo territorio (Via Cap. Carabellese e Via Galeppi), cui si sono aggiunte due momenti di preghiera mariana con i ragazzi e le loro famiglie, l’adorazione eucaristica comunitaria del primo venerdì del mese, la recita della Supplica alla Beata Vergine Maria Regina del SS. Rosario e il concerto mariano della Schola Cantorum parrocchiale Harmonia Mundi, diretta del M° Nicola Petruzzella. Ampia è stata la partecipazione dei residenti del territorio parrocchiale, con l’amore che solo i figli possono riservare e donare alla loro Madre Celeste, con la speranza che la dolcezza, lo sguardo amorevole e il cuore misericordioso della Vergine abbia rapito anche i cuori delle persone più dure e dei lontani.

Questa sera, la Sacra Icona sarà riconsegnata alla custodia dei frati francescani della Basilica della Madonna dei Martiri. La processione di rientro partirà alle ore 17.15 dalla Parrocchia San Bernardino (ore 16.10 recita del Santo Rosario) e si snoderà lungo via Tattoli, Corso Umberto, via Respa, Piazza Vittorio Emanuele II, via Sergio Pansini, via Madonna dei Martiri, Viale dei Crociati.
L’arrivo in Basilica è previsto per le 19.15 alla presenza del Vescovo, S. E. Rev. Mons. Domenico Cornacchia che aprirà la Porta Santa in Basilica e celebrerà la Santa Messa. Durante la celebrazione eucaristica, in presenza delle autorità civili, militari e dei cittadini, una famiglia del territorio parrocchiale, con i loro figli, donerà l’olio che alimenterà la lampada votiva che arde incessantemente, per tutto l’anno, di fronte alla statua della Madonna in Basilica.

Fotogallery > bit.ly/1NZt1YR
Videogallery > bit.ly/1ryuY4t

Segui l’evento > bit.ly/1TeRuFx
Guarda lo spot > bit.ly/1W2r2G0

Puoi anche leggere ...

Per inviare un commento, completa il seguente form

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori devono essere compilati