Inizia un nuovo anno pastorale, “Comunione”: il ricordo di don Mimmo e il Convegno di Firenze

Download post in pdf

In questo numero di novembre del giornale parrocchiale “ComUnione“, ampio spazio è stato dedicato al nuovo anno pastorale parrocchiale, con una introduzione del parroco, don Pasquale, e un riassunto dei temi per l’anno catechistico 2015-2016, scritto dalle redattrici Marianna Scattarelli e Paola la Forgia. «Questo anno pastorale sarà caratterizzato dal coraggio di camminare insieme come Diocesi e dalla speranza che il Signore è con noi e che quanto prima ci donerà un Pastore secondo il suo cuore – scrive don Pasquale -. Un anno particolare, dunque! Anche per gli eventi che già lo stanno caratterizzando che hanno la finalità di affrontare questioni “scottanti” per da-re risposte veramente evangeliche come quelle sulla famiglia, sull’uomo e sulla misericordia. Già nella XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi (4-25 ottobre 2015), «La vocazione e la missione della famiglia nella Chiesa e nel mondo contemporaneo», è emersa, in modo molto vivace, la bellezza e la complessità della famiglia. Dal 9 al 13 novembre, invece, si svolgerà a Firenze il V Convegno ecclesiale nazionale, «In Gesù Cristo il nuovo umanesimo», per ridire l’annuncio del Vangelo all’uomo, per l’uomo e con l’uomo, e poi dall’8 dicembre inizierà il Giubileo Straordinario della Misericordia, «Misericordiosi come il Padre» (8 dicembre 2015 – 20 novembre 2016) voluto da Papa Francesco per mostrare al mondo il volto pater-no e materno di Dio e della sua Chiesa».
Non poteva mancare il ricordo di Mons. Domenico Amato, Amministratore dicoesano, scomparso lo scorso 4 ottobre, e un riassunto delle tematiche fondamentali del Convegno di Firenze «In Gesù Cristo il nuovo Umanesimo», che si svolgerà a Firenze dal 9 al 13 novembre prossimi.
Infine, i redattori Berto Ventura e Giacomo de Candia hanno raccontato il viaggio della Confraternita dell’Immacolata a Siviglia, in Spagna, dove, in occasione della festa in onore della Madonna del SS. Rosario, hanno siglato un gemellaggio con la Confraternita di Montserrat. «È stata una straordinaria esperienza, nonostante il lungo viaggio e le numerose iniziative cui la delegazione molfettese (nella foto a fianco, ndr) ha presenziato, tra cui la processione straordinaria per i 450 anni della fondazione della Hermandad de la Virgen de la Hiniesta – ha spiegato con grande entusiasmo Mauro Piergiovanni, oggi primo componente della Confraternita molfettese -. Questa è stata anche l’occasione per ritrovare gli amici maltesi della Con-fraternita della Madonna di Lourdes di Qrendy gui-data dal priore Kenneth Farrugia».

È possibile scaricare il giornale parrocchiale in formato pdf oppure richiedere la stampa.

Puoi anche leggere ...

Per inviare un commento, completa il seguente form

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori devono essere compilati