Dalla Pasqua alla promozione della vita: ecco il numero di aprile del giornale parrocchiale

Download post in pdf

Comunione_aprile2021«È un tempo difficile che l’umanità sta attraversando, siamo a una svolta! A ciascun credente di buona volontà il compito di rendere la novità della Pasqua di Cristo un avvenimento presente nella mente, vivo nel cuore e operativo nelle scelte, in una forma comunitaria e fraterna. Pertanto come ha affermato il Servo di Dio don Tonino Bello: “Coraggio gente! La Pasqua ci porta l’annuncio che Dio non è solo il “totalmente Altro” nel quale navighiamo, ma è anche il “totalmente Dentro” che si è fatto inquilino di quell’appartamento privatissimo che si chiama “persona umana”. Sicché, dal giorno di Pasqua l’indirizzo provvisorio della Santissima Trinità porta i connotati di ciascuno di noi. Coraggio, gente! La Pasqua vi prosciughi, fino all’ultima goccia, i ristagni di disperazione che si sono sedimentati nel cuore. E, insieme al coraggio di esistere, vi ridia la voglia di camminare”». Con queste parole si conclude il messaggio pasquale del parroco don Pasquale, rivolto alla comunità di San Bernardino.

Sul numero di aprile, la Rubrica “Parrocchia e …” si sofferma sul tema “Parrocchia e … promozione della vita umana”, approfondito da don Vincenzo Marinelli, dottore in Teologia della Comunicazione e Responsabile del Canale Telegram “La Buona Novella”. «Ogni parrocchia è inserita in un territorio come casa tra le case, ma ancor di più famiglia tra le famiglie. La comunità parrocchiale ha un compito unico: è chiamata ad essere un punto di riferimento e una compagna di viaggio di ogni tappa della vita umana. Come il buon samaritano, la comunità parrocchiale è chiamata a farsi prossima dell’umanità con cui viene a contatto e a fasciare le sue ferite, a prendersi cura della vita, in particolare della sua dimensione spirituale – scrive don Vincenzo -. La comunità pertanto è sempre un soggetto attivo che si prende continuamente cura della vita, anche quando la vita umana ha compiuto il suo corso. Quotidianamente nella celebrazione eucaristica prega secondo le necessità di tutti credenti e non credenti e continua ad affidare alla misericordia di Dio anche i fratelli che hanno già compiuto il cammino terreno».

Con uno sguardo particolare, grazie al contributo di Luigi la Grasta e Rosario Grillo, il giornale si sofferma anche sulla Quaresima e, in particolare, su come abbiamo vissuto questa Quaresima in quarantena, priva di gran parte delle nostre consuete tradizioni (es. le processioni), ma carica di meditazione, preghiera e riflessione sulla Parola di Dio e sul significato dalla Passione di Gesù.

Come sempre, il giornale si conclude con la Rubrica Liturgica, curata da Gaetano la Martire, che continua a spiegare il Sacramento della Confessione introducendo l’esame di coscienza.

Infine, oltre alle intenzioni del mese, l’agenda parrocchiale chiude questo numero del giornale, con tutti gli appuntamento di aprile.

Il giornale parrocchiale può essere scaricato in pdf (premi il tasto sotto) o ritirato in Parrocchia.

Puoi anche leggere ...

Per inviare un commento, completa il seguente form

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori devono essere compilati

X