Download post in pdf

CONSIGLIO PASTORALE PARROCCHIALE

Il Consiglio Pastorale Parrocchiale (CPP) resta in carica per il un quadriennio e si rinnova allo scadere del mandato: la natura del Consiglio Pastorale «è strettamente collegata a quella della Parrocchia e, più a monte, della Chiesa particolare – si legge nel Direttorio per i Consigli Pastorali Parrocchiali -. Ogni Consiglio Pastorale risponde al compito di trattare i problemi e le iniziative pastorali con l’obiettivo di rendere più viva la partecipazione dei laici e più precisi i rapporti intercorrenti tra pastori e fedeli».
Il CPP rappresenta l’immagine della fraternità e della comunione ecclesiale di cui la parrocchia è chiamata ad essere espressione e cellula viva, dall’altra costituisce lo strumento di comune decisione pastorale che si attua mediante il confronto delle opinioni e attraverso la deliberazione comune. È, insomma, «un organismo di comunione ecclesiale che realizza ed esprime la corresponsabilità dei fedeli alla missione della Chiesa nell’ambito di una comunità parrocchiale».

Il CPP è chiamato a:
1. analizzare approfonditamente la situazione pastorale della parrocchia;
2. elaborare annualmente il programma pastorale della parrocchia, in consonanza con la situazione generale e il cammino globale della parrocchia e in spirito di comunione con le scelte pastorali diocesane;
3. coordinare le attività dei vari settori della vita parrocchiale;
4. favorire la comunione tra i gruppi, i movimenti e le associazioni, così che ciascuno tenda al bene dell’intera comunità; incrementare la comunione e la progettazione pastorale cittadina e diocesana, sia attraverso la partecipazione e il coordinamento nelle rispettive zone pastorali, sia in collegamento con gli uffici pastorali diocesani, in modo che le decisioni prese per la parrocchia si inseriscano organicamente negli orientamenti diocesani e zonali;
5. promuovere strutture di dialogo permanenti con le istituzioni sociali, culturali ed educative presenti e operanti sul territorio.
Inoltre, il CPP elabora e pone in atto tutte quelle iniziative che ritiene unanimemente opportune per credenti e praticanti, senza però disattendere risposte e soluzioni adeguate anche per i cosiddetti non praticanti e non credenti.

L’attuale CPP (2015-2018) è composto da:
– presidente: don Pasquale Rubini;
– vicepresidente: Marcello la Forgia;
– segretaria: Giovanna Pansini;
– Economo: Vincenzo Altomare;
– Confraternita Immacolata: Cosimo Binetti;
– Azione Cattolica: Nicola Petruzzella;
– 
Ass. femminile Immacolata: Elisabetta de Trizio;
– 
Adorazione Perpetua: Maria Minervini;
– 
S. Salvatore da Horta: Gaetano la Martire;
– Comunicazioni Sociali: 
Marcello la Forgia;
– 
animatore della Catechesi: Matteo Corrieri;
– 
animatore delle Famiglie: Rita Massimo;
– animatore della Liturgia: Mirko  Sabato;
– 
animatore della Carità: Ilario Brattoli;
– membri eletti dalla comunità: 
Franca MassimoLeonardo SqueoSilvia de Ceglie, Giovanna PansiniMarika SpadavecchiaSergio Scardigno;
– membri scelti dal parroco: Teresa Antonacci, Maria la Grasta, Caterina Minervini.