Anno catechistico 2015-2016, temi e appuntamenti alla Parrocchia san Bernardino

Download post in pdf

Da domenica 11 ottobre 2015, con il conferimento del mandato per catechisti ed educatori nella messa della domenica mattina, è iniziato il nuovo anno catechistico nella Parrocchia san Bernardino, che per l’anno pastorale 2015-2016 focalizzerà l’attenzione sulle figure dell’Antico Testamento, chiamate da Dio a realizzare il Suo progetto di salvezza, che trova il Suo compimento nella venuta di Gesù per annunziare l’amore del Padre.
Anche quest’anno, una accurata attenzione sarà rivolta ai Dieci Comandamenti e ai sacramenti, che sono considerati la massima espressione della Grazia di Dio. Gesù, immagine di Dio, viene a dare compimento e pienezza ai Comandamenti, annunciando e impegnandosi per manifestare il suo progetto di salvezza. «Andate dunque e fate discepoli tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo, insegnando loro a osservare tutto ciò che vi ho comandato. Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni, fino alla fine del mondo»: il mandato di Gesù agli apostoli, come riportato nel Vangelo di Matteo (28,19-20), mandato che è fatto proprio da catechisti ed educatori nel loro servizio educativo.
Con il catechismo, dunque, si approfondiscono la persona di Gesù e le sue proposte di vita per noi. Infatti, la Sacra Scrittura va interpretata e spiegata con parole chiare in modo che i ragazzi possano identificarsi e confrontarsi con le situazioni che trovano nel quotidiano. E, per realizzare un cammino globale e integrato con cui accompagnare all’incontro personale con Cristo i ragazzi, occorrono quattro dimensioni fondamentali: il loro stesso vissuto, la Parola di Dio, liturgia e preghiera, l’esperienza comunitaria di Chiesa.
I ragazzi di oggi hanno sempre più impegni – tra compiti, attività sportive ed altro – e sono veramente poche le ore libere: ma “spendere” positivamente un’oretta la settimana per frequentare la catechesi è importante perché, oltre al momento ludico, le nozioni che apprenderanno sono fondamentali per la formazione degli uomini e delle donne di domani.

di Marianna Scattarelli e Paola la Forgia (Giovanissimi AC e redattori del giornale parrocchiale)

Puoi anche leggere ...

Per inviare un commento, completa il seguente form

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori devono essere compilati