Altare di san Salvatore da Horta

Download post in pdf

Il pregevole altare ligneo risale alla seconda metà del XVll secolo, tranne che per la mensa settecentesca. Purtroppo, i lavori realizzati negli anni ’70 e ’80 ne hanno stravolto l’altare in pietra, oggi collocato nel corridoio del Chiostro, così come accaduto per altri altari della chiesa.
Vicino stilisticamente ai coevi in pietra, era di patronato della famiglia Magnocaballo. Nell’alzata è racchiuso il dipinto di “S. Salvatore da Horta che intercede presso la Vergine”, databile, come l’altare, alla seconda metà del Seicento ed ascrivibile a maestranze locali. L’’opera è stata appesantita nel tempo da larghe ridipinture che ne hanno compromesso la leggibilità ed ogni probabile attribuzione.

***

Di seguito, due foto in cui l’altare è ritratto prima e dopo i lavori degli anni ’70 e ’80 (la foto più antica è stata digitalizzata dal volume «La Chiesa di S. Bernardino in Molfetta. Note storiche raccolte da Mons. Giovanni Capursi»).

eeeeeeeeeeeee