Cenni storici

 

La nostra Comunità parrocchiale è intitolata alla Beata Vergine Maria Immacolata.

Nasce il 18 aprile 1971 in una sede provvisoria: una piccola e graziosa chiesa francescana del XV sec., intitolata a S. Francesco d’Assisi.

 

La strettezza del luogo sacro, lo sviluppo del piano edilizio e la carenza delle strutture, rendono urgente l’edificazione del nuovo tempio e del nuovo complesso parrocchiale.

 

Il 14 luglio 1984 fu Sua Ecc. Mons. Tonino Bello a posare e benedire la prima pietra, dando così la partenza alla prosecuzione dei lavori di costruzione.

img811117

L’8 dicembre del 1986, la Comunità si trasferisce nella nuova sede parrocchiale. La forma architettonica della nuova chiesa è quella semplice della tenda. Le linee dell’edificio, infatti, sono quelle essenziali e sobrie di una casa, quale ambiente ideale dell’incontro tra Dio e la sua gente.

L’abside, a forma triangolare, è illuminato dalla luce del sole attraverso un lucernario, collocato in alto nella parte più a punta, con lo scopo di favorire, in chi entra, una naturale tensione del cuore verso l’alto, verso Dio.

img811115bis

Il 29 giugno 1991 la comunità vive un avvenimento straordinario: l’ordinazione sacerdotale dei suoi primi sacerdoti, Don Gianni Fiorentino e Don Beppe de Ruvo. Don Gianni “figlio naturale” e Don Beppe “figlio adottato”.

img811118

Il 29 luglio 1993 a conclusione della edificazione della parrocchia viene inaugurato l’Auditorium “Don Tonino Bello”, una grande sala luminosa e accogliente, allestita anche per manifestazioni teatrali.

img811119

Il 18 aprile 1996, in onore del suo XXV anniversario della fondazione, la parrocchia riceve la benedizione da Sua Santità Giovanni Paolo II.

img811120

 

 

 

La galleria fotografica

 

20131201_113251

 

20150503_200501

 

dsc00945