Category: Semi di Speranza

Perché una nuova rubrica e perché intitolarla “Semi di speranza”?
Semplice! Perché si sente forte il bisogno di dar voce, di far conoscere, di diffondere il bene che esiste accanto a noi, quelle “buone azioni” della quotidianità, quei gesti che profumano di sensibilità, di solidarietà, di altruismo, di attenzione all’altro, di bella umanità.
Siamo tutti sommersi e bombardati da notizie che traboccano di violenze, ingiustizie, soprusi, dolore… ed è giusto interessarsi attivamente a tutto questo per cercare di arginare questo mare di sofferenze.
Però, accanto a tutto questo profondo mal-essere, esiste anche, altrettanto vero e reale, tutto un mondo di buon-vivere animato da persone comuni che, con spontaneità e semplicità, compiono piccole ma preziose azioni buone.
Il guaio è che tutto questo patrimonio di frammenti di bontà quasi mai arriva agli onori della cronaca perché… non fa notizia, non fa audience. Leggere in senso pieno la realtà nella quale viviamo significa saperla guardare con entrambi gli occhi, ovvero sia nelle sue aspre bruttezze che nelle sue delicate bellezze, tanto nelle sue inquietanti ombre quanto nelle sue entusiasmanti luci… e alla luce della fede sappiamo che quando il bene si manifesta incontriamo un segno della presenza di Dio e del suo Amore.
Ecco allora l’idea di una rubrica nella quale sia possibile raccontare, condividere esempi ed episodi di vita buona sperimentati personalmente o da testimoni, capitati là dove di solito viviamo: nel condominio, per strada, sul posto di lavoro, nei luoghi pubblici, ovunque qualcuno abbia vissuto un’esperienza o un gesto di bene che è prezioso in quanto nutre la SPERANZA e aiuta a credere che il BENE esiste.
Va seminato a piene mani e coltivato con cura perché possa fiorire.
Di qui l’invito aperto a tutti, ma proprio tutti, ad “andare a caccia” di azioni e testimonianze buone da annotare e raccontare perché possano diventare spunti di riflessione e spinta a fare altrettanto, ciascuno nel suo piccolo, come in un bellissimo, benefico, salutare… “contagio”.

                             Miriam Marinelli
  
❝ Allora guardiamoli questi segni di speranza, moltiplichiamoli, annunciamoli agli altri!❞
                (don Tonino Bello)
 
     ❝ Vorrei invitare tutti ad offrire agli uomini e alle donne del nostro tempo narrazioni contrassegnate dalla logica della “buona notizia”.❞
                (Papa Francesco)
 
Per contatti e/o condivisioni, puoi scrivere all’indirizzo e-mail: ecop.cuoreimmacolatodimaria@gmail.com o imbucare direttamente nella cassettina della posta della parrocchia.

married-couple

“L’amore per sempre”

Non è facile, oggi, credere e scommettere sull’amore “per sempre”. Chi lo fa viene definito coraggioso, oppure fuori dalla realtà… Allora è bello incontrare chi ha questo entusiasmo e questa fiducia, che è tale...

Friendship-Wallpaper-3D copia

Un’amicizia “oltre ogni confine”

Autunno 2013. Nuovo anno scolastico, nuova classe. Classe numerosa, mediamente vivace. Poi lui, Francesco, un autismo che era improvvisamente peggiorato nell’inverno precedente a causa di una brutta depressione, Francesco che finalmente acconsentiva a frequentare...

Schermata 2018-03-09 alle 12.03.13

Claudia: un inno alla vita

Claudia, una giovanissima quattordicenne della nostra comunità parrocchiale, allontanatasi troppo presto dalla nostra vita quotidiana ma viva e presente per sempre nella memoria e nel cuore di quanti l’hanno conosciuta. Una vita troppo breve,...

Theres-No-Bad-News-In-The-Good-News

Le “Buone Notizie” si fanno strada…

Qualche mese fa, accogliendo l’invito rivolto da papa Francesco ad essere “Comunicatori di Speranza”, abbiamo creato sul nostro sito una rubrica pensata per dar voce, far conoscere, diffondere il bene che esiste accanto a...

Schermata 2017-11-24 alle 19.38.14

Una scelta coraggiosa

Cosa spinge un giovane, oggi, a fare una scelta così forte come quella di diventare sacerdote? In un tempo in cui si dice che i giovani siano assorbiti dai piaceri edonistici o dalla competizione...