23 dicembre 2018 – Quarta domenica di Avvento

Schermata 2018-12-23 alle 11.48.04“Beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto”
Anche noi siamo soliti raccontare spesso qualcosa che ci è accaduto se questa ci ha toccato in profondità o la ripetiamo quando vogliamo condividere quello ci fa felici. La parola di Dio sembra ripetersi, ma non è semplice ripetizione, è un invito a fare attenzione a quello che sta per accadere. Così di giorno in giorno si possono gustare dei piccoli dettagli di quanto ha preceduto la nascita di Gesù. Elisabetta dice che Maria è beata perchè ha creduto, ha avuto fede nelle parole di Dio. Vuol dire che nota la felicità di Maria, ma anche che riconosce che chiunque agisce come Maria realizza la propria felicità. Forse pensava a suo marito Zaccaria, che non aveva saputo accogliere nello stesso modo le parole di Dio. Ma forse insieme a Zaccaria c’è anche la nostra durezza nel piegare il nostro cuore e la nostra volontà alla parola del Signore. Celebrare il Natale vuol dire accogliere Gesù, ma cominciando dall’accogliere meglio e con più attenzione la sua parola.

In breve
Celebri il Natale se accogli Gesù, la sua presenza, la sua persona e anche la sua parola. Non vivere il Natale solo in quanto è più appariscente e più fugace. Pensa che il Signore ti ha accompagnato con la sua presenza e la sua parola per tutto l’anno. Che risposta ne hai dato?

* * *

Fonte:

https://t.me/labuonanovella
https://www.instagram.com/buona_novella

You may also like...